Alla scoperta del vintage da Boogaloo.

vintage

Un salto nel passato, ma con eleganza!

Devo confessarvi una cosa, ossia la mia ignoranza quando si parla di “Vintage” nonostante questo termine sia diventato sempre più in uso nel linguaggio quotidiano.

Così ho deciso di andare direttamente alla fonte e chiedere a chi è più esperto di me nel settore cosa si intende con questo termine e se parlare di vintage e di abiti di seconda mano alla fine è la stessa cosa oppure no.

negozio

Per avere la mia risposta sono andata da “Boogaloo vintage and more” di Alessia Alessio-Vernì, negozio situato in Piazzetta Barbacan, 4A a Trieste, in una zona splendida della mia città che in questi anni ha avuto una rinascita, grazie anche all’iniziativa #Barbacan Produce, di cui Alessia è una della organizzatrici e che aprirà la stagione il 23 aprile.

Quando entri dentro Boogaloo ti sembra che il tempo si sia fermato e a quale epoca lo decidi tu in base a dove lo sguardo ti cade.

vintage_boogaloo

Ma torniamo a noi, la prima cosa che ho chiesto ad Alessia è appunto cosa vuol dire “Vintage” e qual’è la differenza con gli abiti di seconda mano. Con questo termine ci si riferisce ad un un oggetto o capo di abbigliamento che ha almeno 20 anni per cui già gli abiti del 1997 (non mi posso neppure definire più vintage!!!) si possono classificare come tali. “Second hand”, che è la traduzione letterale di seconda mano, si riferisce invece ai capi usati.

Chi ha la passione per il vintage come Alessia, ha un amore per il retrò, per le epoche passate con le sue caratteristiche peculiari; in particolar modo la ricerca di Alessia si è focalizzata sugli anni 50 che ama per l’estrema femminilità degli abiti, per l’eleganza e la cura del dettaglio e la capacità di abbinare colori ed accessori.

anni50
Credit: Michela Riva
vespa
Credit: Michela Riva

La passione per il vintage in Alessia risale alla sua adolescenza, quando assieme a sua sorella andava a rovistare in un negozio di Trieste, pieno di cose e capi di abbigliamento di periodi passati. Da quella “folgorazione” è iniziata la ricerca e la collezione di Alessia per quegli abiti o oggetti che la colpivano per il colore, un particolare taglio o semplicemente un tessuto.  Alessia ha passato varie fasi durante le quali ha privilegiato anni diversi partendo dagli anni 70, per poi passare agli anni 40 e 50.

michelariva
Credit: Michela Riva

Questa sua passione circa sei anni e mezzo fa è diventata il suo lavoro. Cambiando varie location come il piccolo corner “The pop boutique” nel quale oltre a confezionare borsette, Alessia offriva anche capi vintage, sino a “Boogaloo”, nel quale l’offerta è differenziata in base alle epoche richieste e grazie anche alle speciali etichette realizzate che con facilità mostrano il periodo di riferimento dell’abito.

Nonostante Trieste sia una città chiusa, la richiesta di abiti vintage sopratutto dalle ragazze giovani è sempre maggiore, e questo stimola Alessia nella sua ricerca accurata ponendo particolare attenzione ai tessuti.

Alessia è anche attenda al riciclo, in un epoca infatti nella quale domina il consumismo e l’acquisto compulsivo, il ritorno all’abito d’epoca è un modo per evitare gli sprechi.

La seconda passione di Alessia è per il “fatto a mano“, realizza accessori come orecchini, cerchietti e fermagli per capelli che si abbinano con gli abiti presenti in negozio, inoltre per l’estate sta preparando una linea di vestitini e gonne per bambine, realizzati a mano con delle stoffe molto particolari e allegre.

handmade

Nel corso degli anni è anche nato un sodalizio con Michela Riva, fotografa triestina, che ha portato ad un primo servizio fotografico pubblicato sulla rivista americana “Thrifty Hunter Magazine“, e che ha dato l’input per tanti altri servizi in cui il denominatore comune è appunto il vintage.

hunter
Credit: Michela Riva

Oltre a gestire il suo negozio, Alessia nei prossimi mesi sarà presente al “Summer Jamboree” che si terrà a Senigallia a fine luglio e alla manifestazione “Rock in riviera” a Capodistria (Slovenia).

fiera_vintage

Vi consiglio di fare un salto in negozio e curiosare in base alla vostra epoca preferita, troverete sicuramente qualche cosa di molto sfizioso.

BOOGALOO VINTAGE AND MORE

Piazzetta Barbacan, 4A, – 34100 Trieste

 

Si ringrazia:
Photo: Michela Riva
Mua: Cecilia Carbonelli
Hair: Alina Brichese
Models: Martina Kimlic , Martina Ianniello, Isabella Dubani, Catherine Cabò, Isabel Giardini
Abiti ed accessori: Boogaloo vintage and more

Lascia un commento