E anche oggi … piove!

Outfit per la pioggia

“Piove, senti come piove, madonna come piove, senti come viene giù. Uhuuu”.

Così cantava Jovanotti nel 1994. È passato un sacco di tempo, ma mai come in questo periodo la canzone è più azzeccata. Manca una decina di giorni al passaggio dalla primavera all’estate ma il tempo non sembra pensarla allo stesso modo.
Non fa che piovere purtroppo e oltre che influire sull’umore (almeno sul mio, in effetti mi posso definire “meteoropatica“) questo tempo incide anche su quello che vorrei indossare ed in particolar modo sulle scarpe che vorrei mettermi. Già le scarpe, un vero AMORE!
Attendo con ansia una bella giornata di sole per poter indossare i miei sandali nuovi, ma nel frattempo passo dalle scarpe da ginnastica alle sneakers glitterate, ad un paio di mocassini rosa piuttosto vecchi acquistati al mercatino della Montagnola a Bologna diverse primavere fa.
Sarò sincera, le scarpe da ginnastica non mi piacciono, le indosso raramente in linea di massima quando c’è brutto tempo ed il motivo è che non le trovo per niente eleganti anche se questo si scontra con un mio pensiero per cui si può essere eleganti anche con jeans e maglietta perché l’eleganza è quella che ciascuno di noi ha dentro.

Ma torniamo a noi, visto il periodo di piogge torrenziali, devo dire che anche la soluzione delle scarpe da ginnastica non è la migliore perché alla fine ci si bagna comunque. Ma quindi cosa ci si può mettere quando ci sono questi tempi, senza rinunciare alla nostra femminilità?

Mi è tornato in mente il mio ultimo viaggio a New York. Claudio ed io ci siamo trovati nel bel mezzo di una tempesta di pioggia con tanta ma tanta di quell’acqua che era impossibile scendere in metropolitana. Ci siamo rintanati dentro un market in attesa che spiova e nel frattempo mi sono messa ad osservare la gente che passava. Osservare le persone è una cosa che mi piace fare sopratutto in paesi stranieri perché riesci a vedere abitudini e comportamenti.

Se da un lato c’erano i turisti come noi vestiti a strati e bagnati come pulcini, dall’altra parte c’erano i newyorchesi ed in particolar modo le donne sempre molto eleganti nonostante il tempo, pronte ad affrontare ogni condizione meteo con l’abbigliamento adeguato. Come un flashback mi è apparsa la scena di uno degli episodi della mia serie TV preferita “Sex and the City” quando Carry Bradshaw nel dichiararsi “innamorata” della sua città New York (possiamo darle torto?!) si trova nel bel mezzo di un acquazzone vicino al museo “Guggenheim” ma nonostante sia fradicia dalla testa ai piedi (vogliamo parlare delle scarpe che aveva?!:)), era veramente elegante e glamour.

Dato che noi non siamo Carry e non indossiamo le mitiche Manolo Blahnik,  cosa ci possiamo mettere ai piedi ?

Lo spunto come dicevo è arrivato proprio da New York, ma li avevo già visti far capolino nel guardaroba femminile e non solo, sto parlando degli “Stivali di Gomma” o “Rain Boots“.

Quando ero bambina, un bel po’ di tempo fa, si usavano molto gli stivali di gomma o come li chiamavo io “trombini” ed esistevano in soli due o tre colori (rosso, blu e giallo di solito); poi con gli anni e le mode sono andati quasi completamente in disuso, fino a quando pian piano, anche complice un notevole cambiamento climatico, hanno iniziato a tornare di moda, non solo per i bambini, ma anche per e soprattutto per gli adulti, uomini e donne indistintamente.

Sono diventati infatti una parte del nostro guardaroba, firmati e non, colorati o monocolore, tanto che oltre al modello classico diciamo così sotto il ginocchio, si sono sviluppate anche le versioni a stivaletto sino alla caviglia. In questo modo possiamo affrontare tutte le intemperie avendo sempre il piede asciutto e caldo ma senza rinunciare all’eleganza ed allo stile.

E così possiamo pensare di indossare la versione alla caviglia come quella di Ralph Lauren modello Tally che si possono acquistare sul sito di Zalandoed ancora sempre alla caviglia con un costo più ridotto vi segnalo sul sito di acquisti online Sarenza il modello BE ONLY Beatle che trovo veramente fashion nel colore Purple.

Se poi scegliamo la versione fino al ginocchio li possiamo portare dentro il pantalone in stile cavallerizza come nel modello stivali Guess Sissy che trovo veramente stiloso.

Nella versione del classico stivale ci sono anche qui tantissimi modelli e ve ne riporto qualcuno che ha colpito la mia attenzione. Inizio con una marca conosciuta inizialmente per gli zoccoli o clogs e cioè Crocs che fa del colore un suo punto di forza come nel caso del modello Crocband jaunt adatto a chi vuole essere originale e dare un pò di colore ad un giorno di pioggia. I modelli colorati di Rain Boots sono quelli di Hunter che propone uno stivale confezionato a mano, completamente impermeabile con finitura lucida e soffietto posteriore regolabile.

Sul web ci sono moltissimi modelli per tutte le tasche e tutti i gusti e potrei continuare per ore ad elencarli tutti. E voi cosa ne pensate degli stivali per la pioggia?

Follow my blog with Bloglovin

Lascia un commento