Franz, tessitura aritistica nel cuore delle Dolomiti

tessuti

A spasso per la Val Pusteria!

A fine marzo, io e Claudio, siamo stati in vacanza a Brunico, perla della Val Pusteria in Trentino Alto Adige.

Ormai è da qualche anno che veniamo in queste zone e che sia primavera, autunno o inverno, è impossibile resistere al fascino di questa località. L’atmosfera che si respira in montagna è “magica“, grazie anche all’emozione che solo certi paesaggi sono in grado di regalare.

Durante questi giorni di vacanza, tra una camminata nella natura, una sauna nel paradiso del benessere Cron4 e diverse tappe “culinarie“, siamo andati a visitare un negozio “storico” di Brunico che è una tappa fissa di ogni nostra visita, ossia la tessitura artistica Franz.

Da ben 9 generazioni, a partire dal 1776, la tradizione artigiana della tessitura è stata tramandata da padre in figlio nella famiglia Franz sino ad oggi.

Grazie alla gentilezza e disponibilità dei titolari abbiamo potuto visitare il laboratorio tessile che si trova dietro al negozio, con i telai più moderni e quelli più vecchi che utilizzano ancora le schede perforate.

Josef Franz, attorno al 1900 circa, sostituì infatti il telaio a ratiera con il telaio jacquard (dal nome del suo inventore, Joseph-Marie Jacquard, nato a Lione, in Francia, il 07/07/1752) ed iniziò a produrre tessuti nuovi, preziosi e pregiati con motivi decorativi nuovi ed innovativi. Nacque così la prima “tovaglia di Brunico“.

Nonostante la tecnologia sia andata avanti, rendendo il processo di tessitura “meno romantico“, nel laboratorio Franz si pone ancora molta cura ai dettagli.

La creazione dei disegni viene fatta a mano con la stessa passione di un tempo dalla famiglia Franz; le fibre naturali di alta qualità come lino, cotone e lana vengono utilizzate per realizzare l’ordito cioè, l’insieme dei fili che costituiscono la parte longitudinale del tessuto e tra i quali viene inserita la trama a formare l’intreccio del tessuto stesso.

I tessuti della trama che andranno a formare il disegno sono di primissima qualità garantendo al prodotto di resistere nel tempo, mantenendo intatta la brillantezza dei colori.

La lavorazione dei tessuti si basa su un procedimento artigianale che richiede un alto grado di abilità, il telaio jacquard rende possibile la creazione di disegni complessi grazie alla movimentazione automatica dei singoli fili di ordito.

Una curiosità che  ci ha detto la titolare è che per essere stata la prima applicazione ad aver utilizzato una scheda perforata, questo tipo di telaio è considerato l’antenato del calcolatore.

I tessuti dalle fantasie uniche sono disponibili in negozio sia a metro che già confezionati in tovaglie, tovagliette, runner e tanti altri prodotti per la casa. I tessuti spaziano da quelli più rustici tipici dell’arredamento da montagna in cotone egiziano pettinato, ad uno stile più giovane e moderno in puro lino.

runner

Il tour è terminato guardando un pò di vecchie fotografie della famiglia Franz appese in negozio che ritraggono gli antenati della famiglia intenti a lavorare i tessuti con i vecchi telai in legno come quello che è ancora conservato in negozio.

Oltre al negozio di Brunico è possibile anche consultare il sito web che riporta una vasta gamma di prodotti dell’assortimento; è possibile anche richiedere dei prodotti confezionati su misura, e nel caso serva un aiuto, la famiglia Franz, oltre ad offrire uan consulenza gratuita, invierà sia alcuni depliant che dei campioni di tessuto omaggio.

Che ne dite, vi ho fatto un pò di voglia di partire e andare a curiosare in negozio?

 

FRANZ Tessitura Artistica

Via Michael Pacher Straße 9 · 39031 Brunico (BZ)

http://www.tessiturafranz.it/it/home/

Lascia un commento