I racconti su carta di Cecilia Cavallini

Cecilia

Ho avuto modo di “scoprire” Cecilia Cavallini grazie all’iniziativa #flowmagazineinitaliano voluta da Anabella Veronesi in arte @mywhasitape.

In quell’occasione, Cecilia ha realizzato una splendida illustrazione per il #flomagazineday; un piccolo quadro che richiama le atmosfere di una volta, le chiacchiere di due vicine di casa avvolte dai profumi del bucato appena steso e dal rumore della strada sottostante.

flowmagazineday

Con Cecilia ci siamo quindi sentite e mi sono fatta raccontare la sua storia, questa sua grande passione per il disegno, passione che è nata in tenera età vedendo il “babbo” dipingere. Uno dei primi regali di Natale che Cecilia ha ricevuto è stata una scatola di colori ad olio e un cavalletto che metteva accanto a quello del papà, per dipingere assieme a lui.

… ho respirato colori ad olio e trementina sin da piccola …” sono le parole di Cecilia che rendono bene l’idea di come è cresciuta e come in lei, la passione per la pittura sia così forte e radicata.

La sua formazione l’ha portata a studiare al Liceo artistico di Lucca ed a seguire questa sua passione puntando, una volta diventata adulta, sulle grandi tele in cui colore e materia erano gli elementi che definivano la narrazione e non il figurativo.

Cecilia ha partecipato a diverse mostre collettive ed individuali, sino a che lavorando nelle scuole con i bambini, ha sentito il bisogno di raccontare una storia attraverso l’illustrazione ed il fumetto.

SigFox_inFiore

L’aspetto più figurativo della sua arte, che prima non le apparteneva, è diventato più forte in Cecilia. I colori più forti e vivaci che usava sulle tele si sono fatti via via più delicati e soffusi quasi ad avere una vena poetica nel racconto della storia.

La prima storia di Cecilia è quella che vede nascere il Sig. Fox, una volpe “rossa con il naso di pezza … nato da un uovo a righe blu”.

SigFox_unoduetre_stella

Il Sig. Fox è la creatura di Cecilia, come ogni “mamma” ne è un po’ gelosa; è il suo modo di raccontarsi ed esprimere quelle sensazioni che magari a voce, per la sua riservatezza e timidezza, non riesce sempre a far venire fuori.

sigFox

Dalla carta il Sig. Fox è venuto anche fuori alcune volte diventando una bambola di pezza, un pezzo unico realizzato a mano da Cecilia utilizzando i tessuti vintage scovati in qualche mercatino dell’antiquariato.

bambole

Piccoli pezzi d’arte che possono accompagnare i sogni dei bambini.

I racconti della volpe rossa sono diventati anche dei libri che sempre Cecilia ha auto prodotto in tiratura limitata con le copertine rilegate a mano. “Brevi storie per sognare” è una raccolta di racconti da gustare sotto le lenzuola prima di prendere sonno, mentre “I mestieri più meravigliosi” e “Grandi giochi fantastici” sono due album illustrati sempre dedicati al Sig. Fox ideali per grandi e piccini.

brevi_storie_sognare
storie_meravigliose

L’attività artistica di Cecilia non si limita però alle storie del Sig. Fox, piccoli quadri vengono realizzati sfruttando diverse tecniche dall’acquerello, alla grafite o il colore acrilico.

gattovolpe

La caratteristica è la delicatezza dei tratti e l’estrema dolcezza che viene fuori da ogni suo disegno.

Guardando i suoi disegni ti sembra di leggere una poesia e in ogni suo lavoro si riesce a scovare, tra un ombra della matita, un pezzettino di lei.

Cecilia per te cosa è la “creatività” ?
Associo la creatività alla libertà. Esprimerti come vuoi, dare sfogo a ciò che senti lo trovo un grande traguardo”.

CECILIA CAVALLINI
Site: http://www.ceciliacavallini.it/
Facebook Page
Instagram Page

Lascia un commento